Araldica di Venezia


 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Baronia di Caorle

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Paftunij
Admin
avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 03.05.10

MessaggioTitolo: Baronia di Caorle   Ven Mag 07, 2010 3:46 pm

Citazione :
Caorle



Baronia di Caorle

Blasonatura : In campo d'argento, un castello, costruito in mattoni bianchi, con tre torri merlate della quali, quella di mezzo, alquanto più alta, ospita un angelo nascente con tunica rossa. In ciascuna torre è posta una finestra a volto appuntito. Alla sua fondamenta scherzanti onde marine al naturale.

Attuale Possessore : Chalmers Thierry de Grenobles detto "Kingbear"

Nome degli Abitanti : caprulani o caorlotti

Signorie Concesse : -

Cenni Storici

Le radici di Caorle affondano nel I secolo a.C. (il nome deriva dal latino Caprulae, probabilmente a causa delle capre selvatiche che vi pascolavano), come testimoniano numerosi ritrovamenti di epoca romana, come l'"ara Licovia", altare sacrificale custodito ora nel duomo, o i ritrovamenti archeologici in mare. Tuttavia la città cresce e diventa importante come porto della vicina Concordia, per la sua posizione alla foce del Lemene, soprattutto in seguito alle invasioni barbariche degli unni, che spinsero molti concordiesi dall'entroterra alla costa; fu in quel periodo, attorno al VI secolo, che Caorle divenne sede vescovile. La costruzione dell'odierna cattedrale, tuttavia, risale all'XI secolo, su una pre-esistente basilica paleocristiana, i cui resti sono conservati tutt'ora all'interno del duomo, nel museo annesso e nei giardini della canonica.
Nei successivi secoli le sorti di Caorle furono legate a quelli della Repubblica Serenissima; il territorio cittadino era parte del Dogado, cioè il territorio metropolitano, nonché il nucleo originario, della Serenissima Repubblica, ed era uno dei 9 distretti in cui era suddivisa l'amministrazione, governato da un podestà. Costituiva inoltre uno dei 10 reggimenti in cui era suddiviso il dogado.
Memorabile fu l'episodio, nel X secolo, del ratto di alcune donzelle veneziane, liberate proprio sulla spiaggia della cittadina: questo episodio fu oggetto di una rievocazione storica in costume dell'epoca fino a qualche anno fa. Nei secoli XIII e XIV, a causa delle frequenti invasioni del territorio da parte dei triestini e di pirati, molte famiglie furono costrette a trasferirsi a Venezia; fu così che Caorle cominciò la parabola discendente che l'accompagnò fino all'epoca napoleonica, perdendo d'importanza rispetto alle altre città del dogado veneziano. Isolamento che si fece ancor più grave quando, nel 1379, i genovesi approdarono sull'isola caprulana e, mentre tentavano di conquistare i territori della Serenissima, devastarono l'intera città, costringendo anche i vescovi a lasciare la sede episcopale vacante.

Costruzioni di Particolare Importanza

Duomo di Caorle
Santuario della Madonna dell'Angelo

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://cadorosav.warsforum.com
Boucicaut
Admin


Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 03.05.10

MessaggioTitolo: Re: Baronia di Caorle   Sab Giu 12, 2010 10:33 am

Nobilitazione avvenuta il 20 Maggio 1457, dietro autorichiesta (in conformità con le leggi araldiche di quel periodo)


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Baronia di Caorle
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Araldica di Venezia :: IL PALAZZO :: IN RIFACIMENTO - Chiostro della Nobiltà :: Dogado-
Andare verso: